LAVORARE DA FREE-LANCE

Lavorare come free-lance può sembrare un salto nel buio per chi è abituato alla comfort zone dello stipendio. Ma impostando il MINDSET giusto, diventa un gioco da ragazzi.

empowerment fREELANCER femminileempowerment fREELANCER femminile
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on google
Google+
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook

Conosco molte persone che si lamentano del proprio lavoro, ma quando parlo della libertà legata al lavoro free-lance, la risposta è sempre quella: VOGLIO LA SICUREZZA DELLO STIPENDIO FISSO, ANCORA MEGLIO SE HO UN BEL CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO.

A me invece l’idea di lavorare tutta la vita in uno stesso posto..mette i brividi!

Prima di tutto lavorare come dipendente non ti assicura una scalabilità nel tempo.

Ti faccio un esempio: quando ho cominciato a lavorare come insegnante privata chiedevo 15 euro all’ora, la richiesta di alunni è aumentata e l’anno successivo chiedevo 20 euro, l’anno seguente ne chiedevo 25.

Nel frattempo mi sono aggiornata ed ho aumentato le mie competenze, con corsi di public speaking, corsi di teatro, master ed esami universitari riguardanti la formazione e l’apprendimento. Ho cominciato a lavorare per le aziende per un prezzo orario di 60 euro all’ora e adesso la mia richiesta è così alta che il mio prezzo orario per una consulenza è di 100 euro!

Da quando ho avuto il mio empowerment con il web sono diventata un’imprenditrice digitale, diventando un’insegnante di VIDEOCORSI.

Guarda il VIDEO: FARE L’INSEGNANTE FREE LANCE: LAVORARE DA CASA PER TRE ORE AL GIORNO!

Ti racconto brevemente la mia esperienza.

Nel 2016 ho cominciato a lavorare presso alcune associazioni come insegnante di recupero di materie scientifiche e lingue.

Mi recavo presso la loro sede dove tenevo le lezioni.

Gli alunni pagavano una tariffa oraria di 35 euro, ma il mio servizio di insegnamento era pagato 12 euro all’ora.

Il servizio di insegnamento lo fornivo io, ma loro guadagnavano il doppio dandomi un tavolo e cercandomi gli alunni.

Mi sono detta: “ A casa mia ho un tavolo, ed in qualche modo posso trovarmi gli alunni, chiedendo 15 euro all’ora!”

Ho riempito la città dove abito di annunci, cercato siti internet dove sponsorizzarmi e creato la mia pagina facebook chiamata “ripetizioni”.

SELF-MARKETING

La fase iniziale del lavoro da freelance è il più duro poiché  devi farti conoscere, ovvero utilizzare tecniche di self-marketing.

 La promozione deve essere sempre un lavoro a tutto tondo,  parla con chiunque conosci dei servizi che tu offri,  è il modo più semplice di trovare nuovi clienti.

Ho trovato nuovi alunni parlando con le persone in treno, durante viaggi in BlaBlaCar, agli aperitivi ed dalle feste.

Ciò non significa che devi opprimere  le persone con ciò che vendi o i servizi che offri, ma chiacchierare amabilmente della passione che metti nel tuo lavoro.

Il self-marketing è  imprescindibile in ogni fase della tua crescita lavorativa, ma con il passare del tempo sarà il tuo lavoro a parlare di te,  dato che ogni cliente soddisfatto te ne porterà di nuovi!

COME OTTENERE IL SUCCESSO

Otterrai il successo se svolgerai i tuoi compiti con dedizione e passione, e l’ingrediente essenziale affinché ciò avvenga è: saper ascoltare.

In un mondo in cui cerchiamo continuamente attenzione da parte degli altri, se saprai coltivare  l’ascolto attivo verso il prossimo, hai vinto!

Ti faccio un esempio; ti sei mai reso conto di quanto sia difficile ricordare il nome di una persona quando si presenta?  Questo avviene perchè siamo così concentrati nel dire il nostro nome, che non ascoltiamo l’altra persona!

Siamo così presi dal perfezionismo, e dall’opinione che potrebbero avere gli altri di noida dimenticarci delle cose importanti.

Una persona acquista un nostro servizio o un nostro prodotto al fine di risolvere un problema o di migliorare la sua situazione odierna

L’unico modo quindi di rendere felice un cliente è capire di cosa ha bisogno e saperlo aiutare, diventa quindi essenziale conoscere la mente umana, saper ascoltare e capire gli altri.

A differenza dei normali percorsi di marketing in cui si tende a fidelizzare un cliente per avere un’entrata costante, il mio motto é: IL MIO LAVORO E’ EFFICACE PERCHE’ TI INSEGNO A NON AVERE PIU’ BISOGNO DI ME!  

Il mio lavoro è infatti basato su una profonda etica professionale, non voglio clienti fidelizzati, ma voglio clienti felici, poichè la base per una società evoluta è una società di esseri che fanno il proprio lavoro con amore, non sono frustrati e si approcciano al prossimo con positività.

Fornisco ai miei alunni strumenti adeguati su misura  al fine di essere indipendenti.

La filosofia del longlife learning è di INSEGNARE AD IMPARARE DA SE’. 

Come dice il vecchio detto:

Dai un pesce ad un affamato e lo sfamerai una volta, insegnagli a pescare e lo sfamerai tutta la vita”.

Ho potuto toccare con mano questo motto lavorando per un anno nella cooperazione allo sviluppo in una scuola in Argentina, in cui si insegnava ai ragazzi a cercare la propria indipendenza lontano dalla criminalità.  La cooperazione allo sviluppo è un tema molto delicato, poichè si vanno a toccare degli equilibri presso culture diverse da noi. Te ne parlerò prossimamente!

Il passo da Freelance ad imprenditore è veramente breve se utilizzi il web, potrai utilizzare i tuoi video come i tuoi “dipendenti” creando i TUOI VIDEOCORSI! Ma di questo te ne parlerò a breve in un altro articolo!

Con le conoscenze che possiedo oggigiorno del mondo dei social e del Web Il mio inizio nel 2016 sarebbe stato moooolto più facile!

A presto

Prof. Genna

Se ti è piaciuto l’articolo e pensi possa essere utile a qualcun’altro, CONDIVILO! E’ un piccolo gesto per te, che aiuta molto a far crescere il mio BLOG, ci metto molto amore, impegno e dedizione per farti arrivare strumenti efficaci per migliorare la tua vita e la tua libertà!

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on google
Google+
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on pinterest
Pinterest
Share on email
Email

Lascia un commento