LA PURA VERITA’

UN VIAGGIO ATTRAVERSO LE VENE DELL'AMERICA LATINA

Sono tanti anni che desidero scrivere questo libro. Ti racconto i motivi per cui ho deciso di scriverlo e di espormi, raccontando al mondo la mia storia privata.

Il libro parla del mio viaggio attraverso il Sudamerica, dall’Argentina alla Colombia.

Viaggiavo solo con uno zaino in spalla e tanta curiosità, senza denaro, creando giorno per giorno il mio sostegno economico, facendo sempre mansioni diverse: ho spennato polli, venduto artigianato, suonato negli autobus e per strada con la chitarra ed il tamburo, lavorato in campeggi, lavorato con la permacultura, lavorato nei resort di avventura in mezzo all’amazzonia, fatto la statua umana, venduto prodotti erboristici, insegnato inglese…e tanto altro!

empowerment femminile la pura verita

L’esperienza di viaggio che ho fatto è del tutto unica e lontana dall’accettazione culturale occidentale.

Pochi, infatti, hanno il coraggio di lasciare la propria comfort zone e viaggiare per crescere culturalmente.

Ci diamo mille scuse, tipo non posso lasciare da sola la famiglia, ho un fidanzato e non posso viaggiare senza di lui, cosa faccio con così tanto tempo libero, come posso sopravvivere senza soldi in tasca?

La società consumista nella quale viviamo desidera avere degli esseri PIENI DI DUBBI, per avere il privilegio di poter “orientare” ( anche se la parola corretta è “manipolare”) la nostra mente all’acquisto di ciò che ci è necessario per vivere ( secondo loro).

Non sappiamo chi siamo! L’individualismo ci ha disumanizzati!

Noi possiamo riconoscerci e vivere una vita piena solo in relazione agli altri, altrimenti se viviamo guidati dal nostro Ego, la nostra vita è sterile e priva di significato!

Questo libro è un’esortazione a non avere paura e a lanciarsi nelle avventure che desideriamo per la nostra vita, perchè siamo tutti una cosa sola, e viaggiando per il mondo sentirai forte il senso di appartenenza al genere umano!

Ma ciò che più fortemente mi spinge a scrivere questa storia è il fatto che questa è una storia di denuncia riguardante la violenza di genere!

Purtroppo la violenza sulla donne è qualcosa di estremamente presente al giorno d’oggi!

La donna vuole emanciparsi e l’uomo non lo accetta: si vede sminuito nel suo ruolo di maschio alfa e reagisce con violenza.

Viaggiando per la Colombia ho conosciuto un uomo di cui mi sono follemente innamorata. Era un uomo gentile ed affidabile: mi riempiva di attenzioni e non beveva un goccio d’alcool. Mi trattava come una principessa ed ero sicura di avere trovato l’uomo della mia vita.

Dopo essere rimasta incinta decidiamo di sposarci: ero al settimo cielo!

Ma dopo aver contratto ufficialmente matrimonio le cose sono letteralmente cambiate poco alla volta, ma peggiorando sempre di più. Aveva cominciato ad abusare di alcool e sostanze stupefacenti diventando sempre più violento verbalmente e fisicamente ogni giorno che passava.

In quei momenti la tua mente si trova in un limbo di disperazione ed incredulità: come può essere questo l’uomo a cui ho deciso di dedicare il mio amore?

Gli uomini violenti mettono in pratica una serie di “tattiche” per sminuirti, per isolarti dal resto del mondo, per farti credere che sei una nullità.

Così mi sentivo prigioniera di una situazione per me incontrollabile, l’idea di lasciarlo mi faceva paura: come avrei fatto a crescere un figlio tutta sola?

L’amore per mio figlio mi ha aperto gli occhi: anche il bimbo stava diventando aggressivo con me, prendendo esempio da suo padre. E’ mio dovere crescere un essere umano che possa migliorare il mondo, non peggiorarlo. Dovevo allontanarmi da quella situazione.

Dopo vari tentativi di denuncia andati a vuoto a causa del maschilismo dei poliziotti, a mio marito viene la bella idea di aggredirmi in luogo pubblico: così finalmente riesco a sporgere ufficialmente denuncia verso il padre di mio figlio ed a ottenere l’allontanamento. Non poteva avvicinarsi a noi legalmente.

Ma a questo personaggio non importava proprio niente della legge e continua a cercarmi e a trovarmi dovunque mi nascondessi.

Così con un escamotage sono scappata dalla Colombia e tornata dalla mia famiglia in Italia.

Lui non si è fatto nemmeno un giorno di galera.

Talvolta mi assale la rabbia, pensando a quello che ho dovuto passare, ma mi libero il cuore: sono una persona felice ed ho l’amore di mio figlio.

Scrivere questo libro è la mia denuncia, la mia piccola rivalsa verso il mondo.

Non voglio assolutamente che tu stia qui a pensare: poverina!

Non è questo l’intento di scrivere questo libro, ma il contrario!

Avevo paura di crescere da sola mio figlio, senza sapere che in realtà proprio il mio amore verso di lui, mi avrebbe portato ad una crescita economica esponenziale.

Nel 2016 quando sono tornata dalla Colombia senza un centesimo e con il bimbo tra le braccia, vedevo tutto nero. Come avrei fatto da sola? L’asilo mi costava 500 euro al mese, l’affitto altrettanti…avevo paura di rimanere per sempre ospite dei miei genitori!

rinascere empowerment femminile autorealizzazione

Invece eccomi qui, qualche anno dopo, IMPRENDITRICE DIGITALE!

Sono una persona felice ed autorealizzata.

Queste mie parole vogliono farti capire che in qualsiasi situazione sfavorevole (ovvero una situazione di m…a!) tu ti trovi, puoi sempre trovare le forze per rinascere come una fenice.

Dipende solo da te. SOLO DA TE!

Con amore

Florencia

Prof. Genna

Lascia un commento