AMARE IL RISCHIO PER CRESCERE ECONOMICAMENTE

AMARE IL RISCHIO PER CRESCERE ECONOMICAMENTE

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on google
Share on whatsapp
Share on telegram

Prendere delle decisionI comporta sempre un rischio: devi amarlo, anche se puoi vincere o puoi fallire.

PER L EMEPOWERMENT FEMMINILE SI NECESSITA DI ACCETTARE IL RISCHIO

Davanti ad un tuo desiderio di crescita economica, puoi prendere la strada dell’azione e decidere di ottenerla.

Dopo esserti posto un’obiettivo, crei una strategia in vari step e parti con l’azione.

(OBIETTIVOSTRATEGIAAZIONE).

L’obiettivo deve essere supportato da una profonda motivazione, altrimenti la procrastinazione e la comfort zone ti deterranno subito dall’intraprendere qualsiasi tipo di azione.

Ci troviamo quindi di fronte a varie scelte da prendere per cercare di progettare in modo il più efficace possibile i nostri passi a seguire per arrivare all’obiettivo.

QUALE PORTA SCEGLI?

prendere le scelte giuste per lempowerment femminile e lautorealizzazione

Il filosofo Kierkegaard afferma questa verità: di fronte a tante scelte non sappiamo quale prendere e rimaniamo fermi. Immobili.

Invece devi prendere decisioni, accettare il rischio che questo atto comporta. Puoi progettare una strategia quanto più dettagliata e vincente, ma non potrai mai prevedere i cambi della natura, rendendo impossibile fare qualche pronostico certo sullo scenario del futuro.

Prendere decisioni vuol dire quindi amare il rischio, come opportunità di crescere, quindi agire e capire che questo può comportare anche il fallimento.

 

GLI ERRORI SONO DEI MAESTRI

L’accettazione del fallimento come metodo di apprendimento fa si che la nostra voglia di provare qualcosa cresca invece di detenersi.

Perchè è proprio la paura di fallire che ci blocca.

Quanto prima capiamo come vivere il fallimento in maniera positiva, più velocemente creeremo un sistema di apprendimento efficace: una mente problem solving. Negli Stati Uniti le più stimate scuole superiori utilizzano l’apprendimento basato sull’errore come metodo più efficace per imparare.

Ciò che ci ferma dall’agire è che in questo mondo competitivo l’errore diventa invece qualcosa di ghettizzante per l’individuo, qualcosa che non lo rende più appetibile davanti agli occhi della società. Questa paura di sbagliare e quindi di non essere più accettati da chi ci circonda, ci blocca e rimaniamo fermi. La sola idea di fallire ci blocca.

E’ come non lanciarsi a provare la gioia di nuotare per paura di affogare.

 

ilmare del fare si risolve con empowerment femminile

Amare il rischio invece è supportato dalla voglia di crescere e mettersi in gioco con umiltà. L’umiltà presuppone la consapevolezza di “conosci te stesso” inteso con il senso di Socrate: siamo degli esseri umani che commettono errori. Non siamo infallibili. Accettiamo e conosciamo la nostra condizione come esseri perfetti come siamo, poiché abbiamo la virtù di poter imparare dagli errori, trarne profonda conoscenza, e vivere anche i momenti più difficili con razionalità e serenità dettata dalla profonda voglia di vivere!

Non devi avere pretese ed aspettative da te stesso e da chi ci circonda. La vita va vissuta intensamente, godendo dalle cose semplici, che in realtà sono anche le cose più speciali.

I più grandi milionari e visionari sono persone che non hanno ascoltato la voce della massa ed hanno creduto nei loro sogni, anche se considerati pazzi dal resto della gente.

Hanno amato il rischio, sono caduti e si sono rialzati.

Una persona che quota in borsa può ritrovarsi a perdere tutto, ma sa di potersi rialzare anche da un momento all’altro. Nel frattempo questa persona non avrà cambiato il suo stile di vita ed il suo goderne quotidiano: salute, amore, equilibrio psicofisico, passione, buon cibo, la natura, etc…

AMA IL RISCHIO!

Se ti è piaciuto questo articolo e pensi possa essere utile a qualcun’altro CONDIVIDILO! E’ un piccolo gesto per te che potrebbe aiutare altre persone, ti basta schiacciare i pulsantini di condivisione qui sotto!

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on google
Google+
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram
Share on email
Email

Lascia un commento